Instagram icon Contattami
Spunta la casella per proseguire

en
Betto Alice
465

MY BIKE MY ITALY: Circeo

Ciao, sei pronto a seguirmi nel mio tour My Bike My Italy?

Solitamente in questo periodo dell’anno sono in giro per il mondo per competere nelle gare di Triathlon, in un momento fondamentale per misurare il lavoro che ho svolto durante l’anno e quanto sono riuscita a migliorare rispetto all’anno precedente: l’estate vola velocemente per l’adrenalina che ho in corpo e per la voglia di competere alzando quotidianamente il mio livello. A causa del Covid-19, questa stagione la trascorrerò senza gare, ma sempre con il mio sport e con la mia Specialized Venge.

My Bike My Italy

Sono sempre stata curiosa e vogliosa di scoprire luoghi nuovi e, fortunatamente, l’Italia non finisce mai di stupirmi. Da quando ho conosciuto il triathlon, è cambiato il mio modo di viaggiare e di osservare il paesaggio; la mia Venge è il mezzo che più di tutti mi consente di apprezzarne la bellezza e di avere un rapporto immersivo con la natura.

Infatti, in questo periodo sto approfittando dell’assenza di gare per visitare i luoghi che mi circondano e a cui sono affezionata. Sto vivendo alcuni allenamenti con più spensieratezza per ricaricare le batterie in vista delle gare di settembre. Durante la settimana mi sto allenando a Roma, al centro di preparazione olimpica Giulio Onesti, e durante i fine settimana mi sposto con la mia Venge al mare o in montagna, luoghi nei quali trovo condizioni favorevoli per l’allenamento.

Nel mese di luglio sono stata per la prima volta al Circeo, una terra che conserva ancora il fascino del mito. La scalata del Monte Circeo alle 6 del mattino verso il Faro sopra San Felice, tra i profumi inebrianti della macchia mediterranea, il blu cobalto del cielo e lo scintillare della marina è stata impegnativa e magica al tempo stesso. Mi piace alzarmi all’alba nelle mattine estive e pedalare per le strade deserte, godendo della pace e del silenzio: uno stato di meraviglia unisce liberi pensieri a uno sguardo innocente sul mondo e sulle cose. In realtà, la scoperta più bella di questa uscita in bici è stata la strada panoramica che da Sperlonga conduce a Itri: una vista del golfo dall’alto che ripaga ogni fatica, con 150 km totali portati a casa senza che me ne rendessi conto!

My Bike My Italy Alice Betto Triathlon

Spostarmi al mare per il weekend mi ha permesso non solo di scoprire luoghi nuovi, ma anche di apprezzare un momento di relax in spiaggia che raramente ho opportunità di avere. L’aspetto selvaggio delle dune di sabbia che separano il mare dalla macchia verde nei dintorni di Sabaudia rende unico questo luogo. Volendo fantasticare mi ricorda (molto in piccolo) la Gold Coast Australiana!
L’acqua del mare è piacevolmente rinfrescante, oltre che rigenerante per recuperare le energie dopo l’allenamento del mattino.

Ti do appuntamento a martedì prossimo, sempre a bordo della mia Venge, per un altro racconto immerso nella natura. Seguimi nel tour sui miei account social, con l’hashtag #MyBikeMyItaly.

Alice

My Bike My Italy è stata ideata da IQUII.